Il taglio


Non abito troppo distante dal centro storico e tra le alternative per raggiungerlo c’è quella di transitare attraverso un sobborgo adagiato sotto una delle salite verso l’abitato antico. Di solito il tragitto lo faccio a piedi, per andare al lavoro. Ma è lo stesso pure...

A margine dei terremoti


Dopo una tragedia sismica mai che capiti di sentire o di leggere una dichiarazione originale: sono così scontate che ti viene da anticiparle come le battute dei film visti più volte o come le orazioni recitate in chiesa. Poi, di contro, c’è l’onda di solidarietà...

Che ne sarà di loro?


Vi fu un tempo in cui molti di noi erano cortesemente invitati a leggere I promessi sposi, costretti nei banchi senza la possibilità di porre resistenza. Non so se accada oggidì, ma all’epoca dovevamo accontentarci di ciò che passava il convento, perché Volo non era...

Tira meno un burkini che un carro di buoi


A me non importa proprio nulla della questione. Sono consapevole che il mio parere abbia un peso vitale nei confini del mio studio – dove sto in compagnia soltanto di qualche ragno – e che appena varca la porta di questo spazio sia posto subito...

Salire in alto per poi ritrovarsi assai in basso


In questo periodo chi come me non parte per mete esotiche o non s’incammina in ascetici pellegrinaggi iberici può scegliere la montagna come alternativa agli infiniti spazi e sovrumani silenzi delle vie cittadine. Buona parte di coloro che ancora identificano le cime con la quiete...

Hei poracci: dite sì. Bravi.


Risparmiare cinquecento milioni sui costi della politica qualora vincesse il Sì e destinarli al fondo della povertà. Così di recente si è espresso il caritatevole Matteo. Il Presidente del Consiglio sta lanciando un messaggio trasversale verso Oltre Tevere, del tipo “dovreste gentilmente portarvi avanti con...

A caval donato non si guarda in bocca


Il regalo è giunto imprevisto, inaspettato. Non a me, peraltro, ma a mia figlia appena maggiorenne, che ne è all’oscuro perché è via, in montagna, per qualche giorno ancora. E il vecchio adagio del titolo vuol essere la reinterpretazione della sortita con cui chi di dovere...

Una brutta fine


Abbiamo assistito in diretta alla scena: la povera ranocchia, carpita dalla serpe, è stata ingoiata nel giro di pochi secondi. Avremmo potuto salvarla? Temo di no, e comunque ci sarebbe da chiedersi quale diritto potevamo rivendicare per sottrarre la giusta mercede al rettile. Dopotutto in...

E adesso spogliati come sai fare tu


Era una canzone di Cocciante in voga ai miei tempi: “Bella senz’anima“. Ehhhhhhhh… tiro un lungo sospiro. Spiace per lei, ma proprio non ce n’é. Non ce n’è cosa? Beh, di “trippa per gatti”, anzi… per micie, micette e sornione di varia natura. La figliuola...

Spettri e fantasmi. Orrore e terrore


Di solito non ceniamo tardi e terminato di mangiare esco a fare due passi con il cane. Mercoledì scorso invece ci si era attardati un po’ e così, mentre lavavo i piatti, ho avuto l’impareggiabile soddisfazione di orecchiare dalla televisione un programma denominato “Mistero”. Guardo...