La mia maestra


Un sabato mattina di qualche settimana fa sono uscito di casa per far commissioni. Come di consueto ho preso un caffè al bar, ché nel fine settimana ha pure un sapore più piacevole perché te lo gusti in santa pace, senza il timore di far...

Su questo giorno struggente


Mi verrebbe da pensare che sia uno strano scherzo del destino – o del calendario liturgico – che nel secondo e nel penultimo mese dell’anno ci siano due feste tutto sommato neppure troppo dissimili, poste in maniera quasi simmetrica. Sia san Valentino sia il giorno...

Tanti auguri… e grazie di esserci!


Ero entrato dalla porticina secondaria, passando per il cortile interno, la prima volta che ci ho messo piede dentro. La saracinesca esterna dell’ingresso principale rimase chiusa, come da parecchio tempo accadeva al locale, d’altra parte. L’ambiente era freddo, e non poteva essere che così d’inverno...

Contegno e serietà sono d’obbligo


Mi è venuto lo ghiribizzo di scrivere su un argomento serio, perché pure a me accade di pensare a questioni di grande spessore, sebbene succeda di rado. Peraltro non è un caso che la mia birreria di fiducia sia chiusa per ferie in questi giorni....

Sul latte versato


Un accorato appello è stato partorito da ben seicento docenti universitari: vox clamantis in deserto, come le grida del Battista. Oppure il canto del cigno, se si preferisce una struggente allusione romantica: oggi le matricole, gravide di fulgide speranze, accedono nelle nostre insigni facoltà a...

Muri


Si fa un gran parlare del muro che Trump intende far costruire sul confine con il Messico, ben più consistente dell’attuale, risalente agli anni Novanta. Immagino che sarà meno monumentale della muraglia cinese, ma presumo che raccoglierà più lacrime di quello del pianto a Gerusalemme. Qualche settimana...

La fiamma nel buio


È doveroso mantenere viva una luce della memoria nell’oscurità del tempo, per ricordare un eccidio mostruoso. Personalmente mi serve per non scordare che degli uomini si ritennero così superiori ad altri uomini da sentirsi giustificati nell’annientarli. Per me ha un senso vederla così, senza addentrarmi in distinzioni...

A chi si crede pure una gran volpe


Chissà come ci si sente dopo aver fatto sapere a tutti che le persone intelligenti sono un’altra cosa rispetto a se stessi. Mi riferisco alle volpi che condividono bufale sui social, o ne fanno oggetto di discussione al bar, in ufficio, tra conoscenti. A chi...

Giornale che leggi, titolo che trovi. Viva le differenze!


Stesso episodio, ma presentato in due maniere differenti. Questo quanto mi è capitato di leggere alcuni giorni fa. La prima: «Professoressa ai domiciliari: certificava corsi per stranieri per aiutarli a ottenere il permesso di soggiorno». Un titolo così, almeno a me, suscita una duplice reazione. La...