Il guinzaglio


Oggi pomeriggio osservavo correre giuliva la mia cagnetta nei prati. Quando posso le tolgo il guinzaglio: di solito accade lungo un sentiero nel parco fluviale non lontano da casa mia. Sente allentare la presa… scatta come una molla… e non la fermi più. Come se...

Quella grata che si chiude: l’Alzheimer.


Il ricordo che ho di mio nonno materno è velato dalla coltre del tempo, dal rimando all’infanzia, dallo sguardo a un passato lontano, quindi influenzato da quel sentore di positività tipico di quando rivanghiamo negli anni che furono, e tutto ci sembra più roseo, bello,...

I raccomandati nell’Aldilà


Son tornato da poco dalla prima sortita della mia vita a Napoli. Di solito ciascuno da una vacanza si porta appresso un ricordo: dai classici souvenir alle malattie veneree, a seconda dei gusti, delle inclinazioni e dei programmi messi in cantiere. E non è inusuale...

Due furti in un colpo solo


Sabato sera due miei amici, che sono tra gli organizzatori del più dinamico e brillante evento per giovani della mia città [qui il link al freak out fest dello scorso anno], mi hanno raccontato del furto della cassetta con tutto il ricavato della recente edizione....

Sega: così non va bene


L’immagine in apertura è eloquente: il fatto che funzioni non giustifica che si possa segare chiunque. Almeno non a testa in giù… insomma, un po’ di buona creanza! Quest’uso agghiacciante, che procurava piacere soltanto ai sadici, per fortuna è decaduto, passato nel dimenticatoio, destituito di...

Morire per trascuratezza


Un recente intervento di valorizzazione di un’area urbana nella mia città ha consentito a numerosi alberelli d’iniziare una vita a servizio del bello. Sono stati piantumati sia in un vasto piazzale sia a ridosso di una nuova strada inaugurata da poco tempo, e altresì come complemento...

Il taglio


Non abito troppo distante dal centro storico e tra le alternative per raggiungerlo c’è quella di transitare attraverso un sobborgo adagiato sotto una delle salite verso l’abitato antico. Di solito il tragitto lo faccio a piedi, per andare al lavoro. Ma è lo stesso pure...

A margine dei terremoti


Dopo una tragedia sismica mai che capiti di sentire o di leggere una dichiarazione originale: sono così scontate che ti viene da anticiparle come le battute dei film visti più volte o come le orazioni recitate in chiesa. Poi, di contro, c’è l’onda di solidarietà...

Che ne sarà di loro?


Vi fu un tempo in cui molti di noi erano cortesemente invitati a leggere I promessi sposi, costretti nei banchi senza la possibilità di porre resistenza. Non so se accada oggidì, ma all’epoca dovevamo accontentarci di ciò che passava il convento, perché Volo non era...

Tira meno un burkini che un carro di buoi


A me non importa proprio nulla della questione. Sono consapevole che il mio parere abbia un peso vitale nei confini del mio studio – dove sto in compagnia soltanto di qualche ragno – e che appena varca la porta di questo spazio sia posto subito...