Ignorante con Stile
Ironia: vaccino senza controindicazioni


Archivio: febbraio 2017


La ferita provocata da una parola non guarisce


Ci sono iniziative, proposte o sortite che una volta lanciate diventano una moda, e durano il tempo bastevole a una nuova tendenza di soppiantarle. Ve ne sono invece che hanno un tale successo da rimanere imperiture – semper et pro semper – o, almeno, sono capaci...

Penitenza vs colpa


Di recente m’è capitato d’entrare in una chiesa. E questo senza che vi fosse un funerale, per fortuna. L’ambiente era semibuio, confortante nel suo silenzio spoglio di presenze umane. Mentre passeggiavo tra le navate mi son fermato dinnanzi a un confessionale. Uno di quelli antichi,...

La mia maestra


Un sabato mattina di qualche settimana fa sono uscito di casa per far commissioni. Come di consueto ho preso un caffè al bar, ché nel fine settimana ha pure un sapore più piacevole perché te lo gusti in santa pace, senza il timore di far...

Su questo giorno struggente


Mi verrebbe da pensare che sia uno strano scherzo del destino – o del calendario liturgico – che nel secondo e nel penultimo mese dell’anno ci siano due feste tutto sommato neppure troppo dissimili, poste in maniera quasi simmetrica. Sia san Valentino sia il giorno...

Tanti auguri… e grazie di esserci!


Ero entrato dalla porticina secondaria, passando per il cortile interno, la prima volta che ci ho messo piede dentro. La saracinesca esterna dell’ingresso principale rimase chiusa, come da parecchio tempo accadeva al locale, d’altra parte. L’ambiente era freddo, e non poteva essere che così d’inverno...

Contegno e serietà sono d’obbligo


Mi è venuto lo ghiribizzo di scrivere su un argomento serio, perché pure a me accade di pensare a questioni di grande spessore, sebbene succeda di rado. Peraltro non è un caso che la mia birreria di fiducia sia chiusa per ferie in questi giorni....

Sul latte versato


Un accorato appello è stato partorito da ben seicento docenti universitari: vox clamantis in deserto, come le grida del Battista. Oppure il canto del cigno, se si preferisce una struggente allusione romantica: oggi le matricole, gravide di fulgide speranze, accedono nelle nostre insigni facoltà a...