Ignorante con Stile
Ironia: vaccino senza controindicazioni

A chi si crede pure una gran volpe


Chissà come ci si sente dopo aver fatto sapere a tutti che le persone intelligenti sono un’altra cosa rispetto a se stessi. Mi riferisco alle volpi che condividono bufale sui social, o ne fanno oggetto di discussione al bar, in ufficio, tra conoscenti.

A chi non è scappato uno strafalcione, delle stupidaggini, delle uscite infelici? Nessuno è perfetto, tutti commettiamo errori. L’importante credo sia riconoscerlo, e sforzarsi di porvi rimedio. Purtroppo invece c’è gente che del mostrarsi scimunito totale ne ha fatto uno stile di vita, tanto che sugli eventi catastrofici – vedi gli accadimenti dell’ultimo periodo – già potrei fare nomi e cognomi dei campioni di fanfaluche che con puntualità svizzera stanno postando scemenze colossali.

Putin finanzierà le zone terremotate, perché il governo italiano non è in grado di sopperire ai bisogni delle popolazioni colpite.

È una delle più diffuse, sebbene tra le recenti compaia, adesso, anche il neopresidente Trump, che non aspettava occasione più propizia per smarcarsi dal predecessore. Nella corsa all’altruismo entra in scena pure il papa – gli spetta di diritto -: se i primi due danno 20.000 Euro, lui raddoppia. C’è da contare il valore aggiunto della carità cristiana rispetto alla filantropia.

Ora, non mi riesce d’immaginare che ci sia qualcuno che possa credere che sul serio il capo del Cremlino, degli USA o del Vaticano farebbero beneficenza per compassione, per spirito di fratellanza, per sfida tra Stati, per machismo, per una scommessa persa, per un ex voto, finanche per umiliarci. Giocano pure al rialzo: chi offre di più?

Ai migranti han dato vestiti e una pala, per la foto di gruppo, poi se ne sono riandati nei lussuosi alberghi.

Cos’era… la giornata bianca? Quindi ci sarebbe chi s’è preso la briga di noleggiare furgoni e di organizzare una scampagnata lassù tanto per far schiumare di rabbia coloro che lavorano sul posto da mane a sera? Non sarebbe bastato un “copia-incolla” e una ritoccatina con photoshop?

Vince su tutte, a mio avviso, la notizia dell’angelo apparso in cielo dopo la tragedia all’hotel Rigopiano. Gira sui social come manifesto tangibile di quanto l’uomo – se s’impegna – riesca ad annichilire la sua personale dignità, la razionalità e il buon senso con un solo gesto: un click con il mouse!

Quando postate queste idiozie, almeno ci pensate alle risate che si son fatti prima i loro ideatori, scommettendo sul numero d’imbecilli che ci avrebbero creduto? Alludevano a voi. Sì. Proprio voi. Voi che consentite a costoro pure di monetizzare sopra il post: tutta pubblicità gratuita. Vi battono le mani, mentre si scompisciano alle vostre spalle.

Ricapitolando: idioti perché state al gioco di chi ha partorito la scemenza; idioti perché gliela diffondete facendoli guadagnare; idioti dichiarati, per vostra libera scelta, agli occhi dei tantissimi – più di quanti possiate immaginare – che vedendovi non hanno altre alternative nel giudicarvi.

Tre volte idioti: ci vuole impegno, davvero… incanalato in energia potrebbe risollevare l’economia nazionale.

Ma, per quanto ai limiti dell’impensabile, c’è addirittura chi supera se stesso. Come? Commentando in premessa la bufala! Quasi che temesse di essere frainteso, e nel dubbio che qualcuno possa pensare a una svista, a un errore umano – plausibile, sebbene basterebbe eliminare il post – dice la sua.

Rincara la dose, con euforia e soddisfazione. Si aspetta un plauso. Che, per inciso, sovente arriva pure, come like o commento di sostegno:

«Pares cum paribus facillime congregantur».

«I simili si ritrovano facilmente con i propri pari», diceva Cicerone.

Ecco, a costoro vorrei chiedere che effetto faccia palesare a tutti la propria stoltezza!

 

Per saperne di più: 
http://www.bufaleedintorni.it/ 
http://www.butac.it/
http://www.bufale.net/home/
________________

 

Photo by Skeeze

3 Commenti

Login o registrati

Commenti chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: