Ignorante con Stile
Ironia: vaccino senza controindicazioni


Amenità


A proposito dei miei amanti: “si dice il peccato ma non il peccatore”


    Sono stato prescelto per partecipare a una catena di sant’Antonio. Non sono né il primo né l’ultimo, ça va sans dire. Il problema è che sono insofferente alle catene. Non me ne si voglia: non ho nulla da eccepire su chi vi partecipa, su chi...

Andar oltre


Sono sere, queste che seguono la ripresa della vita ordinaria, in cui mi sento rilassato, ancora beato del piacere provato dalla condizione di libertà che le ferie ti danno: nessun orario prestabilito, la giornata a completa disposizione, il vantaggio di scegliere chi frequentare. Questo stato...

Api e vespe


    Capita talvolta di finire in campagna, soprattutto in questo periodo estivo: per fare un picnic, per trovare la vecchia zia senza altri eredi, per andare in camporella, o per il puro piacere di respirare l’aria lontano dallo smog, con quel suo inconfondibile profumo...

“Impara l’arte e mettila da parte”.


  Qualche settimana fa un amico – uno di rarissimi baciati dalla dea bendata ai quali Madre Natura ha donato il senso dell’umorismo – per fare il verso al mio articolo contro i libri “da spiaggia”, mi ha chiesto di consigliargliene uno da leggere. Ora...

Il merito come retorica dell’effimero


      Può accadere di incontrarsi tra conoscenti e sentirsi porre domande esistenziali in grado di lasciarti basito, del genere: «ma sei qui?» o «… ti sei fatto crescere la barba?». L’interlocutore ti vede; constata la tua presenza corporea; interagisce; eppure tutto ciò pare...

Aria calda, aria fritta, aria profumata: a Collisioni comunque si respira


Sabato sono andato a Collisioni, a Barolo. Non che l’evento sia tra quelli che ti segni sul calendario, come la processione del Corpus Domini ché sarebbe un peccato perdersi, però lo metti in programma. Già salto per partito preso la Fiera del Libro e dunque...

Il quieto vivere


  Continua a rivelarsi una strabiliante fortuna, almeno per me, vivere in una città a ridosso dei monti ma non così vicino da incontrare lupi famelici, come si legge in questi giorni di alcune località nelle vallate della provincia, dove le bestie mordaci sono scese...

Oh… che palla!


  Tra le aspirazioni più o meno segrete che coltivo ci sarebbe quella di diventare un conoscitore di film, un cinefilo di provincia. È vero… non è un’ambizione rara, anzi, a giudicare dai tanti che commentano pellicole con profonda competenza sebbene nella vita facciano tutt’altro...

Incipit


      Inauguro questo blog con la Vanitas di Agostino Arrivabene: la tartaruga, proverbiale per la sua lentezza, trasporta un teschio capovolto. L’urna del pensiero, svuotata della sua essenza vitale, ridotta a solo osso cranico, non è altro che un fardello, una sorta di bagaglio,...