Ignorante con Stile
Ironia: vaccino senza controindicazioni


Ragionamenti


L’alba di un nuovo giorno, ovvero le DAT


Il sole stava sorgendo dietro le Alpi innevate. La foto l’ho scattata all’alba, dalla finestra di una stanza d’ospedale. Per tutta la notte, insonne, ho atteso la luce del giorno, nella speranza che portasse un po’ di conforto. Un sabato travagliato, convulso, sofferto, una settimana...

Prosit


Fin da piccolo son stato abituato a dire grazie, e ai tempi non mancava occasione in cui i miei m’intimassero di farlo, accompagnando l’invito con uno sguardo fulminante, al quale non era dato sottrarsi. Sul genere che potrei aspettarmi dal Padreterno nel giorno del Giudizio,...

Addio Kiki. E grazie


Era una domenica uggiosa, quella appena passata. La tipica giornata autunnale: fuori una pioggerellina fine, poco più insistente della nebbia, invitava a restare in casa. Nel primo pomeriggio avevo appena pubblicato un articolo quando m’è arrivata la notizia: la tragedia della tua scomparsa. Ti sapevo...

Figlia mia, ti scrivo perché…


… perché pochi mesi ancora e sarai maggiorenne. Capisco che tu non stia nella pelle: potrai prendere la patente; farti il tatuaggio atteso da anni; berti una birra in compagnia senza le scappatoie da epoca proibizionista.             Avrai pure il diritto di esprimere le tue...

Cinquantamila


… non lacrime, come cantava Nina Pizzi, bensì visualizzazioni del blog in poco più di un anno e mezzo. In principio pensavo mi servisse come spazio di riflessione per non iniziare a parlare da solo, ché è sempre uno spettacolo piuttosto desolante per quanto faccia alquanto bohémien. Poi,...

In un soffio


Anni fa morì il nonno di mia moglie, e all’epoca nostra figlia era ancora piccina: fu il primo episodio luttuoso a cui prese parte. Ricordo che per spiegarle la fine di una vita presi una candela, l’accesi, e lasciai che la osservasse mentre ardeva. Le...