Ignorante con Stile
Ironia: vaccino senza controindicazioni

È appena nato: fiocco… nero?


Rosa non di certo perché fiocco è maschile, e sarebbe “da gender” (?) abbinare un colore femmineo; men che meno azzurro, darebbe ad intendere troppo maschilismo, ché in questo neonato partito non sarà mai di casa; arcobaleno scade nell’eresia. Un bel fiocco nero: ricorda le talari tridentine; le simpatie di taluni movimenti politici; la nobiltà papalina di fine Ottocento; il buio della Ragione; e in più… il nero snellisce!

Lo ha annunciato Mario Adinolfi, il fondatore de La Croce: l’instancabile e, soprattutto, coerente cattolico la cui biografia, in merito alla difesa della famiglia tradizionale, parla da sola e non ha rivali. Siccome però la coerenza del proprio vissuto per fare politica oggidì è necessaria come la conoscenza dell’aramaico per vendere porta a porta, non sarà certo un ostacolo. Anzi, per taluni la diversità di scelte – ieri una, oggi un’altra, domani l’opposta – controbilancia le diversità altrui.

Quando lo sentii parlare nella mia città era già chiaro che stesse seminando il campo per un futuro partito politico: non c’è nulla di male, anzi, finalmente si arriva al raccolto! Era ora: almeno la fetta di cattolici delusi dal tiepido agire dei parlamentari “battezzati sulla carta” avrà dei degni e onorevoli rappresentanti.

Le gerarchie ecclesiastiche potranno rivolgersi a loro, lasciando da parte gli altri politici, a questo punto meno succubi dalle pressioni curiali, e chi farà propaganda per conto terzi nelle chiese, negli oratori, nelle scuole private, nei pensionati selezionerà con cura i santini da disporre sui banchi, sulle tavole dei refettori, sui comodini da letto.

Inoltre, per tutti i restanti politici magari sarà la volta buona per iniziare a badare ai cittadini in quanto tali, e non perché profumano d’incenso: gli elettori che pensano con la propria testa saranno loro grati.

Infine, cosa che secondo me più conta, gli adepti di questa fazione usciranno allo scoperto senza ambiguità e saranno riconoscibili. Fiat lux et lux facta est.

Oh numi del Cielo! già lo sono – riconoscibili –  perché da cattolici autentici qual sappiamo loro essere – e come peraltro non mancano di ricordare essi stessi ogni istante – li vediamo nella vita di tutti i giorni abnegarsi verso i poveri, i bisognosi, i carcerati, le vedove e gli orfani, gli emarginati, gli ignudi e via discorrendo. Ma talvolta capita di confonderli con chi è soltanto capace di predicar bene e poi razzolar male. È ingiusto.

Insomma, presto la loro adesione pubblica consentirà di ripetere con l’evangelista Matteo:

«Bonum vero semen, hii sunt filii regni zizania autem filii sunt Mali»*.

 


 

 

*Matteo, 13.38: « Il seme buono sono i figli del regno; la zizzania sono i figli del maligno».

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: