Ignorante con Stile
Ironia: vaccino senza controindicazioni

Nessun dorma: il Pride 2018 a Torino


Sabato sono salito a Torino con amici per il Pride: c’erano 120.000 partecipanti, numeri che nella capitale sabauda sono da ostensione della Sindone!

Ero infervorato all’idea di scrivere un articolo dettagliato, ché con un’atmosfera così galvanizzante ti senti il Manzoni di turno. Da quando ci vado – dal 2015 – aumenta ogni anno come i santi sul calendario.

Poi ho appreso che il Romano Pontefice proprio ieri ha degnato l’umanità tutta di alcune suadenti parole d’amore, ricordando la sacralità del matrimonio cattolico, e che una famiglia è e sarà nunc et semper solo e soltanto composta da uomo e donna, oltre i pargoli al seguito, ma è sottinteso.

Più ce ne sono, maggiormente gratificheranno gli occhi del Padreterno, dei santi, dei beati, dei martiri, degli angiuoletti di vari gradi ordini e qualità… insomma, la famiglia celeste e il parentado del paradiso che sorridono tra vaporose nuvolette. Amen.

Come si fa a dormire, a questo punto!

Ecco che mi è venuto in chiaro perché il Pride torinese quest’anno si chiamasse “nessuno dorma”: come si fa a chiudere occhio sapendo di dispiacere al papa? Un monarca biancovestito, che di norma manda proclami da una finestra, in uno Stato presidiato da guardie svizzere in costume cinquecentesco, merita inoppugnabile considerazione. Oltretutto è il servo dei servi di Dio, dunque chi son io per opinare su ciò che dice?

Niente sonno, anzi, vigilare e stare guardinghi

Ne consegue che chi desiderasse un assaggio di questo evento depravato, ricettacolo di perdizione, coacervo di dannati, accozzaglia di scostumati, potrà passarsi in rassegna la galleria di fotografie, nella speranza che possano disvelare quanto pernicioso sia il male e come si annidi non soltanto nei dissoluti e nei pervertiti, bensì corrompa gli animi all’apparenza puri dei bambini o quelli semplici degli anziani.

La caritatevole divulgazione di queste immagini – tante quante i tre misteri di un rosario – amo sperare dissuada chiunque a partecipare a simili oscenità: so che è poco, ma in questa santa battaglia contro i Pride, per difendere i valori dell’amore cari e – soprattutto – tanto vissuti da Santa Romana Chiesa, faccio ciò che posso.

DSC_7443
DSC_7487
DSC_7483
DSC_7478
DSC_7474
DSC_7472
DSC_7468
DSC_7465
DSC_7460
DSC_7452
DSC_7445
DSC_7530
DSC_7529
DSC_7522
DSC_7519
DSC_7516
DSC_7513
DSC_7502
DSC_7501
DSC_7490
DSC_7488
DSC_7574
DSC_7572
DSC_7561
DSC_7559
DSC_7558
DSC_7552
DSC_7550
DSC_7543
DSC_7542
DSC_7534
DSC_7645
DSC_7632
DSC_7627
DSC_7607
DSC_7598
DSC_7594
DSC_7591
DSC_7588
DSC_7583
DSC_7582
DSC_7678
DSC_7676
DSC_7671
DSC_7670
DSC_7667
DSC_7665
DSC_7658
DSC_7657
DSC_7650

e semmai non foste satolli:

DSC_7442
DSC_7439
DSC_7435
DSC_7429
DSC_7428
DSC_7427
DSC_7425
DSC_7422
DSC_7416
DSC_7415
DSC_7414
DSC_7411
DSC_7409
DSC_7407
DSC_7405
DSC_7401
DSC_7398
DSC_7397
DSC_7393
DSC_7392
DSC_7391
DSC_7389
DSC_7387
DSC_7386
DSC_7384
DSC_7383
DSC_7382
DSC_7380
DSC_7379
DSC_7376
DSC_7373
DSC_7371
DSC_7368
DSC_7367
DSC_7364
DSC_7350
DSC_7348
DSC_7347
DSC_7345
DSC_7344

atque dulcis in fundo:

DSC_7343
DSC_7342
DSC_7341
DSC_7340
DSC_7339
DSC_7329
DSC_7328
DSC_7327
DSC_7326
DSC_7323
DSC_7320
DSC_7318
DSC_7317
DSC_7315
DSC_7313
DSC_7311
DSC_7309
DSC_7308
DSC_7305
DSC_7304
DSC_7301
DSC_7299
DSC_7296
DSC_7295
DSC_7291
DSC_7289
DSC_7288
DSC_7287
DSC_7286
DSC_7285
DSC_7282
DSC_7281
DSC_7279
DSC_7278
DSC_7277
DSC_7275
DSC_7273
DSC_7271
DSC_7266
DSC_7263
DSC_7261
DSC_7258
DSC_7255
DSC_7254
DSC_7250
DSC_7249
DSC_7246
DSC_7244
DSC_7241
DSC_7238
DSC_7235
DSC_7232
DSC_7230

 

La condivisione dell’articolo non assicura indulgenze ma, secondo il monito

fai agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te

comportatevi secondo coscienza.

Orazioni a scelta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: