Ignorante con Stile
Ironia: vaccino senza controindicazioni

Malconcio e pesto, ma confido di rimettermi in forze


Ne esco davvero messo male. Per fortuna le ferite cominciano a cicatrizzarsi e le tumefazioni a sgonfiare, lasciando soltanto delle vistose ecchimosi. Pur contuso e pieno di lividi, sono consapevole che le emorragie metaforiche dovute ai risultati elettorali passeranno. Non pensavo di finire a terra...

Il risultato politico il giorno dopo


Adesso che l’ignoranza è sdoganata mi chiedo quanto sia profondo il fondo che di qui a poco si andrà a toccare. M’incuriosisce. Pure prima in parlamento non ci eravamo fatti mancare cultori dell’ignoranza, sebbene sporadici, ma nei prossimi giorni a Montecitorio essa verrà istituzionalizzata, tanto...

Un furto… e non è più la solita musica


Sabato prossimo sarà una serata piuttosto particolare, almeno per me. Perché è la vigilia delle elezioni? In parte, certo, però si è abituati alle grandi vigilie, dopotutto Natale è stato soltanto due mesetti fa… e poi già si sa che arriverà un nuovo salvatore del...

La domanda era bizzarra. E la risposta?


Un po’ a tutti credo che sia accaduto di raccontare o di ascoltare una considerazione piuttosto stravagante. Voglio dire: spesso ci riesce di essere simpatici quando si sta in compagnia, oppure seri se il discorso o il contesto lo richiedono, ma può capitare che a...

Un manifesto elettorale basta a sedurci?


Una buona parte della tavolata aveva ordinato il risotto ai formaggi, ma io ero l’unico che cominciava a mangiarlo quando gli altri erano ormai a fine della cena. M’accade sovente: mi perdo ad ascoltare e finisco con il ritrovarmi con il piatto pieno. Ieri sera...

La Stampa di Cuneo ora può candidarsi al Pulitzer


La Stampa ha fatto lo scoop del secolo: perlomeno quella della Provincia Granda. Infatti ha pubblicato un articolo nel quale stila il resoconto di una prima udienza in tribunale dove un esercente della mia città sarebbe – il condizionale è d’obbligo – colpevole di molestie...

Il 21 alle 21: potere al popolo


Non è la chiamata alle armi. Neppure la parola d’ordine per la presa della Bastiglia. Si tratta di una serata organizzata in un locale nella mia città. Tutto è nato da chiacchierate con amici a proposito delle prossime elezioni. C’è confusione, titubanza, sconforto nei giovani assillatati...

La libertà di un galletto


Qualche mattina addietro stavo andando a piedi verso il centro storico quando mi sono ritrovato davanti un galletto. Passeggiava piuttosto impettito e con una certa spavalderia, nel bel mezzo della strada, incurante che potessero transitare delle macchine. Cresta alta, penne svolazzanti sulla coda, colori sgargianti...

Al cinema… per storie davvero accadute


Il cinema sta diventando per me uno dei rari luoghi dove ciò che si vede pare sia davvero successo. Se la gioca con gli archivi, con la saggistica nelle biblioteche e – ça va sans dire – con i cimiteri. Qualche settimana fa sono andato...

Saviano: cosa faremmo senza di te!


Saviano se non ci fosse bisognerebbe inventarlo. In campagna elettorale sciacalli da una parte e pseudo-dententori del giusto dall’altra fanno a gara su chi la spara con maggior effetto. Lui invece offre una chiave di lettura grazie alla quale ogni alternativa si scioglie come neve...