Ignorante con Stile
Ironia: vaccino senza controindicazioni

Il merito come retorica dell’effimero


      Può accadere di incontrarsi tra conoscenti e sentirsi porre domande esistenziali in grado di lasciarti basito, del genere: «ma sei qui?» o «… ti sei fatto crescere la barba?». L’interlocutore ti vede; constata la tua presenza corporea; interagisce; eppure tutto ciò pare...

Aria calda, aria fritta, aria profumata: a Collisioni comunque si respira


Sabato sono andato a Collisioni, a Barolo. Non che l’evento sia tra quelli che ti segni sul calendario, come la processione del Corpus Domini ché sarebbe un peccato perdersi, però lo metti in programma. Già salto per partito preso la Fiera del Libro e dunque...

Il quieto vivere


  Continua a rivelarsi una strabiliante fortuna, almeno per me, vivere in una città a ridosso dei monti ma non così vicino da incontrare lupi famelici, come si legge in questi giorni di alcune località nelle vallate della provincia, dove le bestie mordaci sono scese...

Cinquemila, a detta dei sindacati; cinquanta, per la questura


Veniva giù che Dio la mandava, ieri pomeriggio. Talmente tanta che per la Fussan da Bar già si pensava a un’arca: l’unico problema sarebbe stato il formare le coppie destinate a sopravvivere al diluvio, data l’alta percentuale di singles arrivati con la speranza di rimorchiare,...

Idee geniali per trasformare una piazza


    L’amena, ridente, placida cittadina che ha la bontà d’animo di tollerarmi fin dalla nascita potrebbe dare l’impressione di essere una comunità tranquilla, cullata dall’abitudinarietà e dal torpore dell’ordinaria vita di provincia. Uno di quei luoghi che al mattino si animano sommessamente, senza frastuoni,...

Scomunica


Alcuni giorni addietro chiacchieravo con un amico: l’argomento era l’insediamento di un supermercato in una zona periferica della mia città, un borgo limitrofo quasi al centro storico. Lui si dichiarava contrario per partito preso ai supermercati, intesi come un realtà commerciale destinata a uccidere i...

Inattese opportunità lavorative


La nostra società, così variegata ed eclettica, ha il gran vantaggio di proporre figure professionali nuove sul mercato del lavoro, inedite e all’avanguardia. Oppure di riciclare attività che in epoche lontane erano svolte nel tempo libero, non sempre retribuite, ma che oggi hanno insite e...

… e perché no?


Ho aperto questo blog come alternativa meno faticosa del porta a porta o del fermare gente per strada per illustrare loro l’importanza dell’ignoranza. Con stile. Anche perché non volevo entrare in concorrenza con chi per vocazione è ben più navigato e, soprattutto, ha nervi maggiormente...

I musei, ovvero i caveaux della cultura


La notizia è di quelle che ti fanno sobbalzare sulla sedia: il ministro Franceschini ha deciso che i pensionati pagheranno i musei. Sostiene di farlo per incentivare le visite museali. Immagino sia in gara per il nobel all’acume. «Ho l’impressione che camminiamo su pepite d’oro...

“Convivere è peggio che uccidere”


    La notizia, proposta dal tg regionale del Piemonte stasera ma già uscita sui quotidiani e diffusasi sulla rete ben prima del solerte notiziario subalpino, ha consentito a me e ai miei amici di scompisciarci dalle risate. La frase, pubblicata sul bollettino parrocchiale da...